• Agenzia immobiliare specializzata nella promozione di dimore tipiche toscane
Risultati della ricerca

Pochi interventi per rendere la casa vendibile in minor tempo

Postato da Claudia Pizzi on 06/08/2018
| 0

Oggi ho voglia di dare qualche piccolo consiglio a chi si accinge  a mettere sul mercato la propria casa, oppure l’ha già fatto e non sta ricevendo il numero di visite desiderato. Non parlo naturalmente dei ruderi, nè delle proprietà che hanno bisogno di lavori importanti di recupero, ma di quegli immobili, spesso usati come seconde case o ereditati e abbandonati a sè stessi, che fanno tristezza solo a vederli da fuori. Non suggerisco naturalmente di ristrutturare un immobile che ci accingiamo a vendere, perchè non avrebbe alcun senso, ma voglio fornirvi poche idee perchè la prima impressione sia più positiva possibile.
D’altronde il mercato è cambiato: qualche anno fa era in un certo senso il venditore ad avere più potere decisionale…ora con l’offerta enorme di immobili sul mercato e acquirenti spesso molto più esigenti che in passato, non ci si può più permettere di pensare: se ti piace la prendi sennò avanti un altro!  Quindi fate in modo che la vostra proprietà lasci un ricordo positivo, evidenziando i punti di forza!
1) una bella pulizia dei locali e dell’esterno: non c’è niente di peggio che entrare in una casa trascurata e sporca, con 3 dita di polvere sui mobili e i rotolini di lana che si rincorrono sul pavimento, oppure la cucina in disordine, i letti sfatti, i bagni indecenti e il giardino con le liane.
2) mettere in ordine, gettando via le cose inutili che ingombrano le stanze, ripulendo anche  il resede da oggetti abbandonati. Via anche ai troppi soprammobili, servono solo a distrarre l’acquirente: abbiate il coraggio di gettare e liberate le stanze dal superfluo.
3) ridipingere le stanze: mura ingiallite, colature di acqua magari ancora lì nonostante si sia riparato il tetto da anni  non vanno bene, perchè possono preoccupare l’acquirente sui possibili costi futuri di riparazioni quando invece il problema è già stato risolto (non dico naturalmente di ingannare e nascondere le pecche, che secondo me vanno invece sempre dichiarate).
4) eseguite piccole riparazioni, coprite quei buchi nelle mura lasciati da quadri ormai inesistenti, sistemate il battiscopa, sostituite magari le prese elettriche con quelle in ceramica e magari provate a ridipingere le porte o a sistemare quella finestra che si è ingrossata e non chiude più, tutte piccole cose che sono sicuramente utili a dare un immagine di solidità e ordine
5) mobili e arredamento: a volte basta far ripulimentare qualche vecchio mobile, dando un tocco shabby chic, e investire nella biancheria e tendaggi per fare “scena” e rendere la casa più desiderabile. Insomma investire pochi spiccioli comprando cuscini nuovi, candele, colorate tende antizanzara per arredare camere tristi e smorte per esempio, può essere utile a fare una buona impressione
6) quando aspettate la visita di un cliente aprite tutte le finestre e rendete la casa luminosa e ariosa: troppo spesso mi trovo a fare visite con le finestre stoppinate che non si vede a un metro…recatevi sul posto magari un’oretta prima se avete tempo, di modo che sia più facile arieggiare e aprire tutto.

A presto!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Ricerca